Buono il convegno del 14 novembre u.s.

Anche quest’anno il convegno di fine stagione organizzato dalla nostra Associazione ha avuto successo. I relatori di alto profilo, hanno dato una chiara rappresentazione della situazione e dei metodi ad oggi più sicuri per dare una buona speranza di vita alle nostre api.

foto3

E’ chiearo che l’esperienza è fondamentale nel condurre gli alveari, ma è emerso anche molto chiaramente che non ci si può accontentare di quello che già sappiamo. E’ necessario imparare sempre, ogni giorno. Il clima sta cambiando ed anche il territorio e le fioriture stanno cambiando, quindi le nostre risposte devono cambiare.

Le indicazioni dei relatori sono state chiare, quello che andava bene fino a pochi anni fa, oggi deve essere aggiornato, sia nella lotta alla varroa, sia nella alimentazione delle api. Questa ultima, operata nei momenti che devono dare la sicurezza di una buona ripresa in primavera, va particolarmente curata alla fine della stagione, quando, fino a pochi anni fa, una volta tolti i melari, non si dedicava più altro tempo alle famiglie.  Oggi è invece necessario assicurare alle api un corretto apporto di tutti gli elementi che, putroppo, in natura non trovano più, altrimenti si compromette la longevità delle api sverananti.

foto2Crediamo che comprendere queste trasfomazioni dell’ambiente che sono in atto e approfondire i rimedi che ci possono aiutare, sia fondamentale per non doverci ritrovare a primavera a contare le famiglie che non ce l’hanno fatta.

I fattori che stanno mettendo in difficoltà le nostre api sono molti, diamoci da fare almeno su quegli effetti che possiamo controllare e mitigare, poi cercheremo di agire anche per ripristinare un ambiente che sta diventando sempre più povero.

foto7

Alla fine anche il  momento conviviale della cena è stato simpatico e piacevole. Il menu con pietanze preparate anche con il miele ha dato ottimi risultati.

alimentazione_tarcento 14-11-2015

Un arrivederci a tutti alla prossima occasione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>